Fast Excel Development Method

Questo post è disponibile anche in: Inglese

Il Fast Excel Development Method (Metodo di sviluppo rapido in Excel) è un insieme di principi e strumenti per consentire il rapido sviluppo dei sistemi di pianificazione in Excel.

I sistemi sviluppati con esso sono utilizzati quotidianamente da aziende manifatturiere di tutto il mondo e lo insegniamo nei nostri seminari pratici e con i nostri moduli di e-Learning online .

È rivolto a persone con conoscenza di  Excel che sono frustrate dal tradizionale approccio IT e dal suo fallimento nel fornire risultati. Una volta che vi sarete impadroniti delle competenze, potrete trasformare le vostre idee in sistemi funzionanti in una frazione del tempo.

Ecco una panoramica del percorso comprovato per lo sviluppo rapido di Excel:

Integrazione con i dati di sistema

Nessun dato è archiviato in un sistema Excel. I sistemi di pianificazione eseguono query su tabelle di database ERP o file di testo esportati per garantire una singola versione della verità. I dati di input vengono importati da dati anagrafici quali anagrafica articoli, portafoglio ordini, distinte base, cicli, calendari insieme a parametri e impostazioni che controllano la funzione. Altro …

Flusso dati, calcoli e report separati

I sistemi sono progettati per separare il flusso dati dall’elaborazione, dai calcoli e e dai report. Ciò garantisce un’elaborazione efficiente e un design robusto in cui gli utenti accedono solo alle funzioni necessarie.

Un sistema tipico avrà più utenti e ognuno potrebbe avere un ruolo diverso. I dati vengono archiviati in un’unica posizione, generalmente nel database del sistema host. Vengono importati in Excel usando tabelle monodimensionali e i fogli di calcolo li interrogano per calcolare il risultato. Altro …

Definisci la logica in un unico posto

Le formule che contengono la logica ed i calcoli sono definite in posizione specifica, applicate a decine di migliaia  di record simili e quindi sostituite con valori. Questa tecnica riduce notevolmente il rischio di errore e mantiene le dimensioni dei file piccole e gestibili.

La definizione dei calcoli viene normalmente fatta tramite  formule e queste sono specificate in un’unica posizione sopra la tabella dei dati a cui vengono applicate. Una macro applicherà la formula all’intera tabella di dati e quindi sostituirà i risultati con valori. Ciò significa che i file di calcolo sono mantenuti piccoli e gestibili e i risultati stabili a un flusso di processo controllato. Altro …

Calcoli in tabelle normalizzate

La maggior parte degli utenti Excel desidera leggere i dati in una matrice – i computer necessitano di tabelle. Lo sviluppo rapido in Excel utilizza dati normalizzati e tabelle pivot per effettuare calcoli con una struttura efficiente e presentare i dati in un modo gradevole.

Le tabelle normalizzate specificano una struttura sistematica per i dati con ciascuna relazione presente una sola volta. Ad esempio, l’anagrafica parti contiene gli attributi di ciascuna parte  e qualsiasi calcolo o report che ne abbia bisogno interrogherà questa tabella. Altro …

Manipolazione delle tabelle

Ogni foglio di lavoro in genere preleva dati dalle tabelle, esegue i calcoli e quindi esporta i risultati in un’altra tabella. Gran parte del sistema manipola tabelle di dati, applica le formule e passa il risultato al processo successivo. Altro …

Convenzioni per l’elaborazione dei dati in un flusso

Una fabbrica approvvigiona materie prime e componenti, li processa e consegna il prodotto finito al cliente. Esiste un flusso logico in cui ogni passaggio deve essere eseguito nella giusta sequenza. Costruire una elaborazione intelligente in un sistema di pianificazione è lo stesso. Altro …

Automatizzare con le macro

Ogni azione viene eseguita in fase di sviluppo e successivamente automatizzata in una macro. Le macro possono essere registrate senza bisogno di codice Visual Basic. Potenti funzionalità VBA sono disponibile in moduli pre costruiti che mettono a disposizione funzioni ottimizzate con un’interfaccia utente familiare. Altro …

Lascia un commento

Torna su